Nel 2017 detrazioni fiscali al 65 per i lavori di domotica

22 Mar Nel 2017 detrazioni fiscali al 65% per i lavori di domotica

Tra i bonus fiscali destinati a chi decide di ristrutturare casa nel 2017, sarà inserita nella legge di Stabilità anche la possibilità di detrarre il 65% IRPEF delle spese effettuate per gli interventi di domotica. Aumenta quindi la soglia: nel 2015 le detrazioni erano al 50%, dal 1° gennaio 2016 sono salite al 65% in quanto spese rientranti nell’Ecobonus.

Come funzionano i bonus

Ci sarà la possibilità di detrarre le spese effettuate per l’installazione di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, climatizzazione, luce e acqua. Sarà quindi possibile detrarre l’acquisto di tutti quei sistemi che consentono a una casa di aumentarne i livelli di vivibilità e sicurezza (dalla video sorveglianza alle spese anti sismiche) e ridurne quelli di spreco energetico. In pratica tutti quegli accorgimenti che consentono a un appartamento di diventare una cosiddetta smart home. Le modalità sono le stesse di quelle del bonus per l’efficientamento energetico: il contribuente deve farsi rilasciare dalla ditta installatrice tutta la documentazione in merito ai lavori, effettuare il pagamento attraverso sistemi tracciabili e ovviamente fornire tutti i dati personali e quelli della ditta. Fatto questo, il contribuente deve dichiarare le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi suddividendo l’importo da detrarre in dieci quote annuali di pari importo.

A chi spettano le detrazioni

A tutti i contribuenti privati, residenti e non residenti e per tutti i titolari d’impresa (quindi con partita IVA) proprietari dell’immobile specificato. Ai contribuenti con redditi d’impresa, cioè a persone fisiche, società di persone, società di capitali spetta detrazione Ecobonus sull’IRES. La detrazione del 65% spetta anche ai parenti che convivono con la persona titolare dell’immobile, ad eccezione degli immobili strumentali all’attività d’impresa, arte o professione. Inoltre, la detrazione dell’Ecobonus può essere ceduta a terzi e alle imprese che effettueranno i lavori, così che i condomini possano sostenere le spese con minori costi e senza complicate divisioni millesimali.

Enega ha puntato ad un rapporto diretto con le aziende, ponendosi come energy & gas advisor, in grado di offrire una consulenza gratuita e flessibile, per individuare il servizio e l’offerta più adatta. Garantiamo dei valori imprescindibili come: contratti trasparentifattura chiara e comprensibile, costante attenzione al cliente e all’evoluzione del mercato, assistenza globale post-vendita, offerta di soluzioni su misura. Contattaci al +39 081 56 34 060 o scrivi a info@enega.it.