misure-blog-enega-articolo-4

15 Mag Efficienza energetica: 800 milioni di euro per le imprese del Sud

Al fine di promuovere il miglioramento dell’efficienza energetica delle piccole e medie imprese delle regioni del Sud Italia, il Ministero dello Sviluppo Economico, ha stanziato, all’interno del Programma Operativo Nazionale (P.O.N.) Imprese e Competitività 2014/2020, 100 milioni di euro destinati alle imprese della Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Un’integrazione del finanziamento, 700 milioni di euro, è prevista dal Programma Nazionale Complementare (P.N.C.) Imprese e Competitività, finanziato interamente con risorse nazionali e anche questo destinato esclusivamente alle regioni del Meridione.

Il Programma Operativo Nazionale Imprese e Competitività, voluto dalla Commissione europea, ha come obiettivo quello favorire lo sviluppo del settore manifatturiero aumentando così la sua incidenza sul prodotto interno lordo europeo. Nel 2011 questo era pari al 15,6% del PIL, il programma prevede di arrivare al 20% entro il 2020. Il budget complessivo del progetto è di oltre 2,4 miliardi di euro, di cui 1,7 elargiti dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale (F.E.S.R.) e 643 milioni di cofinanziamento nazionale.

Obiettivo del Programma è favorire la riduzione dei consumi energetici e le emissioni di gas da parte nelle imprese situate nelle aeree interessate. Gli interventi, come definito nel Programma, dovranno basarsi su quattro Obiettivi Tematici:

  • OT 1: rafforzamento della ricerca dello sviluppo tecnologico e dell’innovazione
  • OT 2: migliorare l’accesso, l’impiego, la qualità e l’utilizzo dell’ICT
  • OT 3: promuovere la competitività delle PMI
  • OT 4: sostenere il passaggio verso un’economia basata, in tutti i settori, su basse emissioni di carbonio

Al Programma possono partecipare le imprese operanti nei settori di attività economica definiti energivori, ovvero, quelle caratterizzate da un elevato consumo energetico e compresi nell’elenco redatto presso la Cassa per i servizi energetici ambientali (C.S.E.A.).

Le imprese interessate potranno presentare la domanda a partire dal prossimo 26 aprile.

Enega ha puntato ad un rapporto diretto con le aziende, ponendosi come energy & gas advisor, in grado di offrire una consulenza gratuita e flessibile, per individuare il servizio e l’offerta più adatta. Garantiamo dei valori imprescindibili come: contratti trasparenti, fattura chiara e comprensibile, costante attenzione al cliente e all’evoluzione del mercato, assistenza globale post-vendita, offerta di soluzioni su misura. Contattaci al +39 081 56 34 060 o scrivi a info@enega.it.