Le energie rinnovabili, in particolare il solare, sono più che mai centrali in questo periodo di grandi turbolenze economiche legate alla pandemia, soprattutto nell’ottica di intensificare le azioni di contrasto al cambiamento climatico e promuovere la transizione ecologica ed energetica

L’Unione europea punta in particolare sui più avanzati sviluppi delle tecnologie a supporto delle rinnovabili per favorire nuovi modelli energetici e produttivi. Sul fronte del solare, in particolare, le nanotecnologie consentirebbero di acquisire importanti volumi di energia e l’ottimizzazione dei processi di immagazzinamento. La conversione e lo stoccaggio avvengono ancora utilizzando materiali come i pannelli solari in silicio e batterie piuttosto ingombranti. 

Per ovviare a questo problema e facilitare lo sviluppo del comparto, l’Unione europea ha promosso il progetto Light-Cap finalizzato allo sfruttamento delle nanotecnologie per strutturare sistemi in grado di utilizzare l’energia solare in maniera economica ed ecosostenibile.

Light-Cap è parte integrante del programma Horizon 2020. Finanziato con oltre 3 milioni di euro, il progetto mira a completare la sostituzione dei vecchi pannelli solari e delle batterie in silicio con un unico dispositivo nanotecnologico, portatile e in grado di catturare ed immagazzinare l’energia del sole. 

I materiali utilizzati per la realizzazione dei dispositivi saranno totalmente ecocompatibili: zinco, stagno, indio sono già utilizzati per la produzione delle componenti elettroniche di smartphone, display e Led. Questa tipologia di metalli agevola i processi di accumulazione di energia ed è facilmente reperibile, il che contribuirà ad accelerare la produzione. 

“Lo sviluppo tecnologico è l’arma vincente per facilitare la produzione delle energie rinnovabili. Fondamentale alleggerire e agevolare i processi di acquisizione e immagazzinamento, per soddisfare la domanda crescente di energia rinnovabile e contribuire alla transizione energetica”. 

Antonio Carmine Vitale
(Amministratore unico Enega srl)