06 Nov La relazione 2017 dell’Autorità per l’energia (AEEGSI)

Il 4 ottobre 2017 è stata presentata la relazione annuale dell’anno 2017 dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico.

 

Questo documento costituisce, a scadenza regolare, il punto della situazione sui servizi per l’energia del nostro paese, offrendo quindi un quadro completo per tutti gli operatori del settore e i cittadini.

 

Il rapporto è composto da 590 pagine e offre così informazioni dettagliate e puntuali sulle questioni che riguardano produzione e consumo di energia, valutando chiaramente le evoluzioni, nel corso degli anni, nei diversi comparti del sistema energetico nazionale.

 

Di seguito riportiamo alcune valutazioni sintetiche che è possibile estrapolare dal documento.

 

Uno dei dati più importanti è forse quello che riguarda la produzione nazionale lorda di energia elettrica, che è aumentata consecutivamente per due anni, arrivando nel 2016 a 289,3 TWh, mentre la richiesta di energia elettrica è diminuita a 310,3 TWh nello stesso anno.

 

Altro dato importante è che l’Italia ha diminuito del 15% l’importazione di elettricità e contemporaneamente ha aumentato le esportazioni del 38%. Complessivamente il nostro paese è ancora fortemente dipendente dall’estero perché se guardiamo i dati assoluti scopriamo che nel 2016 ha acquistato all’estero 43,2 TWh e ne ha venduti solo 6,2  TWh.

 

L’aumento della produzione è dovuto alle centrali termoelettriche alimentate a combustibili fossili, cosa positiva, soprattutto grazie al balzo in avanti nell’impiego di gas naturale, combustibile a minor impatto ambientale.  Calato invece l’utilizzo del carbone e del petrolio.

 

Un’importante considerazione da fare è che la produzione derivante da idrocarburi ha compensato sia il contributo minore che proviene dalle centrali nucleari francesi, sia la contrazione di produzione elettrica che proviene da fonti rinnovabili.

 

La domanda di gas invece è in aumento mentre la produzione nazionale continua a diminuire. l’Italia importa dall’estero ben il 92,1% del proprio consumo, tutto questo in uno scenario internazionale caratterizzato da molte incertezze.

 

Enega – Energie per l’Italia ha puntato ad un rapporto diretto con le aziende, ponendosi come energy & gas advisor, in grado di offrire una consulenza gratuita e flessibile, per individuare il servizio e l’offerta più adatta. Garantiamo dei valori imprescindibili come: contratti trasparenti, fattura chiara e comprensibile, costante attenzione al cliente e all’evoluzione del mercato, assistenza globale post-vendita, offerta di soluzioni su misura. Contattaci al numero verde 800-955515 o scrivi a info@enega.it.