energia-nucleare-prosegue-cammino

25 Giu L’energia nucleare prosegue il suo cammino

La produzione di energia nucleare prosegue il suo cammino, in Europa e nel mondo. Un bilancio su cosa accade in questo settore della produzione di energia non è cosa semplice, sia che si provi a farlo in Europa sia che si voglia considerare il resto del pianeta.

Pochi indicatori numerici possono delineare una mappa parziale di cosa si muove nel campo dell’energia nucleare. Un definzione della situazione ha bisogno di almeno due elementi: qual è la situazione attuale e qual è la direzione di movimento in termini di progetti o investimenti.

Il primo dato da evidenziare è che, se consideriamo come indicatore la quota di energia elettrica prodotta dal nucleare, abbiamo tra i primi 10 paesi del mondo tutti paesi europei. In altre parole, il nostro continente mostra attualmente un dipendenza rilevante da questa fonte di energia.

Riferendosi a dati aggiornati al 1 gennaio 2018 sappiamo inoltre che l’Europa è il primo continente per numero di reattori in funzione (182) e potenza nucleare installata. L’Asia ne ha 139 e gli USA invece ne hanno 120 in funzione. Questi sono i player principali a livello mondiale nel campo dell’energia nucleare.

La situazione attuale vede, in ordine, Europa, Asia e USA come protagonisti in termini di  numero di centrali installate.

Prendendo invece in considerazione l’indicatore numero di centrali nucleari in costruzione, vediamo l’Asia al primo posto con 43 centrali, gli USA al secondo posto con 28 centrali e l’Europa al terzo posto con 15 centrali, sempre in fase di costruzione.

Questi pochi dati delineano, anche se a grandi linee, un quadro che vede un rallentamento dell’Europa nell’impiego del nucleare, proprio perché le centrali in costruzione sono relativamente di meno rispetto agli altri continenti. Le attuali 182 centrali in funzione, più le 15 in costruzione fanno risultare il nostro continente comunque sempre in testa, per impegno in questo campo.

L’Asia è invece l’area del globo che accelera decisamente, con la costruzione in corso di ben 43 centrali, sono tante, se rapportate alle attuali 139.

Gli USA, con la costruzione in corso di 28 centrali, che si aggiungeranno in futuro alle attuali 120, pure procedono decisamente verso una politica energetica legata al nucleare.

La produzione di energia nucleare non è dunque una questione accantonata nel mondo, qualsiasi sia la posizione che si voglia avere rispetto alla sua sostenibilità ambientale e alla sua utilità.

Enega – Energie per l’Italia ha puntato ad un rapporto diretto con le aziende, ponendosi come energy & gas advisor, in grado di offrire una consulenza gratuita e flessibile, per individuare il servizio e l’offerta più adatta. Garantiamo dei valori imprescindibili come: contratti trasparenti, fattura chiara e comprensibile, costante attenzione al cliente e all’evoluzione del mercato, assistenza globale post-vendita, offerta di soluzioni su misura. Contattaci al numero verde 800-955515 o scrivi a info@enega.it.