piano-nazionale-efficienza-energetica

05 Mar Il piano nazionale per l’efficienza energetica

L’efficienza energetica è un tema di grande attualità, risparmiare sui consumi significa sostenere costi minori in qualsiasi settore della vita del nostro paese.

Inoltre, all’interno di un sistema economico, la questione dell’efficienza energetica si lega a quello della sostenibilità complessiva dei consumi.

Il 23 febbraio scorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il DM che approva il Piano nazionale efficienza energetica – PAEE 2017. Questo importante documento traccia la strada italiana verso la riduzione della domanda energetica, nei prossimi anni.

Quali sono i nostri obiettivi di efficienza energetica per il 2020? Il piano nazionale fissa l’asticella su un risparmio di 20 Mtep/anno di energia primaria (tonnellate equivalenti di petrolio), che corrispondono a 15,5 Mtep/anno di energia finale.

Quanto fatto finora in questo campo è in linea, secondo questo documento, con quanto precedentemente programmato. Questo dovrebbe permettere di raggiungere in maniera agevole gli obiettivi prefissati per il 2020.

Il dato è chiaramente diversificato, a seconda dei settori che prendiamo in considerazione. Nel campo dell’edilizia residenziale siamo già arrivati a circa 84% del risparmio da raggiungere complessivamente. Nel settore terziario e in quello dei trasporti, i risultati sono invece attualmente più modesti.

Un numero particolarmente importante riguarda il traguardo del risparmio energetico del 2016, pari a circa il 40% di quello fissato come obiettivo finale nel 2020. Questa è la misura del successo delle iniziative messe in campo per l’efficientamento energetico.

Questo percorso, verso una maggiore efficienza dei consumi, ha degli strumenti incentivanti. I settori presi in considerazione corrispondono complessivamente a edilizia, settore pubblico, industria e trasporti.

Gli strumenti che inducono la trasformazione in direzione dell’efficienza, in questi settori sono: i certificati bianchi (titoli di efficienza energetica), il conto termico e le detrazioni irpef per la riqualificazione energetica.

Sono proprio questi strumenti a garantire che i vari settori del nostro sistema vadano verso gli obiettivi prefissati.

Di fatto il piano nazionale di efficienza energetica traccia uno scenario positivo. Il documento è stato inviato alla Commissione Europea, il soggetto istituzionale che ha dato il via alla richiesta per l’elaborazione di questo tipo di documento.

I prossimi anni vedranno dunque un maggiore risparmio complessivo sui consumi energetici, questa è sicuramente una buona notizia da cui partire.

Enega – Energie per l’Italia ha puntato ad un rapporto diretto con le aziende, ponendosi come energy & gas advisor, in grado di offrire una consulenza gratuita e flessibile, per individuare il servizio e l’offerta più adatta. Garantiamo dei valori imprescindibili come: contratti trasparenti, fattura chiara e comprensibile, costante attenzione al cliente e all’evoluzione del mercato, assistenza globale post-vendita, offerta di soluzioni su misura. Contattaci al numero verde 800-955515 o scrivi a info@enega.it.