processo-elettrificazione-europa

11 Giu Il processo di elettrificazione in Europa

Gli obiettivi di trasformazione del sistema di produzione e consumo di energia in Europa sono fissati negli accordi di Parigi. Per il 2050, il traguardo dovrebbe essere arrivare alla riduzione delle emissioni di gas serra del 95%. La strada maestra è quella della elettrificazione dei consumi finali, questo è quanto sintetizzato in uno studio recente di Eurelectric, “Decarbonization paths”.

Questo studio sostiene che per raggiungere gli obiettivi di Parigi c’è bisogno di una elettrificazione dei consumi, che raggiunga la quota del 65% dei consumi finali. Questo è il percorso di decarbonizzazione più efficace, quello che dovrebbe guidare dunque la transizione energetica.

La decarbonizzazione è necessaria per depotenziare il cambiamento climatico in corso, per via dell’inquinamento. Ciò può avvenire attraverso un incremento del consumo di energia elettrica dell’1,5%, di pari passo con una diminuzione generale dei consumi del 1,3%.

Il mix giusto è quello che mette insieme rinnovabili e tecnologie di stoccaggio dell’elettricità in maniera efficiente, chiaramente attraverso una strategia europea che sostenga questi processi di trasformazione con un sistema di regole e incentivi.

Ogni settore della produzione industriale e dei consumi ha i suoi obiettivi per raggiungere quanto fissato per il 2050. Ad esempio il settore dei trasporti, del riscaldamento degli edifici attraverso pompe elettriche e quello dell’industria, vedono obiettivi di elettrificazione proprii.

Lo studio suddetto, inoltre, ipotizza percorsi differenti nei diversi paesi d’Europa. Chiaramente ogni nazione ha un determinato potenziale di trasformazione energetica, dovuto al proprio peculiare modello di produzione e consumo di energia. Per questo motivo, pur essendo l’obiettivo finale comune, la strada per ogni paese è determinata, in qualche modo, da quanto effettivamente possibile come transizione energetica in loco.

Sicuramente, un obiettivo centrale per tutti e il riscaldamento e il raffreddamento degli edifici attraverso sistemi elettrici. In questa direzione, molto è possibile fare ma è importante che l’impegno forte verso questi processi di trasformazione tenga in considerazione i differenti mix energetici attualmente utilizzati in ciascun paese.

Compito delle istituzioni europee sarà sempre più definire un quadro che dia possibilità adeguate a sostenere queste trasformazioni in maniera diversificata, con un processo di convergenza verso gli obiettivi di Parigi che parte da punti e situazioni diverse.

Enega – Energie per l’Italia ha puntato ad un rapporto diretto con le aziende, ponendosi come energy & gas advisor, in grado di offrire una consulenza gratuita e flessibile, per individuare il servizio e l’offerta più adatta. Garantiamo dei valori imprescindibili come: contratti trasparenti, fattura chiara e comprensibile, costante attenzione al cliente e all’evoluzione del mercato, assistenza globale post-vendita, offerta di soluzioni su misura. Contattaci al numero verde 800-955515 o scrivi a info@enega.it.