01 Mar Svezia, dalle onde del mare nuova energia per il pianeta

Energia elettrica prodotta grazie alle onde marine. È quanto sta per avvenire in Svezia, sulla costa occidentale del Paese, dove sta per aprire il più grande impianto di produzione di energia del mondo, basato sullo sfruttamento del moto ondoso. Si stima che, dopo l’apertura dell’impianto e l’inizio dell’attività, si possa arrivare a produrre un megawatt di energia al giorno.

Tecnologia innovativa La società che ha annunciato il via alla produzione di energia dalle onde del mare ha spiegato che l’energia viene prodotta sfruttando la differenza di energia potenziale gravitazionale tra cavo e cresta, cioè l’oscillazione che si genera al passaggio. Per poter funzionare, l’impianto ha infatti bisogno di un convertitore di energia del tipo “point absorber”. Il convertitore funziona sfruttando il sollevamento e l’abbassamento di un oggetto galleggiante che, durante il passaggio dell’onda, aziona una pompa idraulica.

Potenzialità di crescita e nuovi posti di lavoro entro i prossimi anni Molteplici le potenzialità che si dischiudono dinanzi alla tecnologia per lo sfruttamento di una risorsa rinnovabile come quella rappresentata dal movimento delle onde. Il potenziale della produzione da moto ondoso è stimato in circa 30.00 TWh/anno. Importanti anche i risvolti sull’occupazione: secondo le stime, dallo sviluppo del settore delle energie marine potrebbero nascere ventimila nuovi posti di lavoro entro il 2030.