energia-direzioni-cambiamento

22 Gen Energia: le direzioni del cambiamento

Il modo in cui produciamo e consumiamo energia nel mondo sta cambiando rapidamente. Per questo motivo, nei prossimi decenni, il futuro economico e sociale del nostro pianeta si presenterà in maniera del tutto nuova.

Sinteticamente, possiamo dire che il compito di rivoluzionare gli scenari globali è affidato soprattutto alle fonti di energia rinnovabile e alle tecnologie di stoccaggio connesse.

Il ruolo dei combustibili fossili si sta progressivamente ridimensionando e solo il gas naturale mantiene centralità in questa fase di transizione.

L’Agenzia Internazionale per l’Energia (AIE) prevede che entro il 2040 le energie rinnovabili copriranno il 40% del fabbisogno mondiale. L’innovazione tecnologica e l’abbassamento dei costi di produzione sono i motivi principali di questa rapida trasformazione.

Per quanto riguarda le storage technology, un elemento di sviluppo importante sarà  costituito dalle nuove possibilità di stoccare l’energia proveniente da fonti rinnovabili. Il mercato delle batterie vedrà moltiplicato, secondo gli esperti, il  suo valore di sei volte entro il 2030, con investimenti di settore pari a 86,5 miliardi di euro nel periodo.

Un peso molto importante sulle direzioni del cambiamento è costituito dalle scelte dei paesi a più rapido sviluppo demografico e economico, in particolare della Cina.

La direzione più importante dei prossimi anni prevede una riduzione dell’industria pesante, a favore del settore dei servizi, con l’importante conseguenza di una maggiore sostenibilità ambientale dello sviluppo cinese.

Il carbone come fonte di energia è in declino, in Europa e nel mondo. I motivi sono sia di ordine economico sia ambientale. Le grandi compagnie tendono, nel medio e lungo periodo ad abbandonare gli investimenti in questo campo, perché considerati sempre meno affidabili come investimento nel tempo.

Cina e India puntano alla transizione energetica nei prossimi decenni ma non è così per gli Stati Uniti d’America. L’amministrazione Trump segue, infatti, una direzione in controtendenza, rafforzando il suo ruolo di maggiore produttore mondiale di petrolio e gas.

L’Europa, invece, nel 2018 lancerà l’insieme dei provvedimenti denominati Clean Energy, attraverso cui rendere il nostro continente sempre più competitivo nel processo di transizione verso una maggiore efficienza energetica e la leadership nel campo delle rinnovabili. .

Complessivamente, AIE individua i seguenti elementi globali di trasformazione per prossimi decenni. Il futuro sarà principalmente caratterizzato dalla crescita della produzione elettrica proveniente da fonti rinnovabili. I consumi elettrici cresceranno complessivamente anche a causa dell’elettrificazione dei trasporti. Il cambio del modello di sviluppo della Cina, come sopra descritto, darà una svolta ai trend di produzione e consumo energetici mondiali. Il petrolio e il gas continueranno ad essere fondamentali nel sistema energetico globale.

Enega – Energie per l’Italia ha puntato ad un rapporto diretto con le aziende, ponendosi come energy & gas advisor, in grado di offrire una consulenza gratuita e flessibile, per individuare il servizio e l’offerta più adatta. Garantiamo dei valori imprescindibili come: contratti trasparenti, fattura chiara e comprensibile, costante attenzione al cliente e all’evoluzione del mercato, assistenza globale post-vendita, offerta di soluzioni su misura. Contattaci al numero verde 800-955515 o scrivi a info@enega.it.