Parte Fit for 55, la nuova iniziativa della Commissione europea per rendere le politiche dell’UE in materia di clima, energia, uso del suolo, trasporti e fiscalità idonee a ridurre le emissioni nette di gas serra di almeno il 55% entro il 2030, rispetto ai livelli del 1990.Obiettivo quello di rendere l’Europa il ​​primo continente a impatto climatico zero entro il 2050. 

Al centro del pacchetto di misure proposte, un insieme integrato di strumenti legislativi per conseguire gli obiettivi concordati nella legge europea sul clima e trasformare radicalmente in chiave green economia e società. 

Ecco alcune delle principali misure previste.

CLIMA ED EMISSIONI DI CARBONIO

Il sistema di scambio di quote di emissione dell’UE (ETS) fissa un prezzo al carbonio e abbassa il tetto alle emissioni di determinati settori economici ogni anno. Grazie a questo strumento, l’Ue ha ridotto con successo le emissioni della produzione di energia e delle industrie ad alta intensità energetica del 42,8% negli ultimi 16 anni. La Commissione propone quindi di abbassare ulteriormente il limite complessivo delle emissioni e di aumentare il tasso annuo di riduzione. Per integrare la cospicua spesa per il clima nel bilancio dell’UE, gli Stati membri dovrebbero spendere la totalità delle entrate derivanti dallo scambio di quote di emissioni in progetti relativi al clima e all’energia. Una parte dedicata delle entrate del nuovo sistema per il trasporto su strada e gli edifici dovrebbe affrontare il possibile impatto sociale sulle famiglie vulnerabili, sulle microimprese e sugli utenti dei trasporti. Il regolamento sulla condivisione degli sforzi assegna a ciascuno Stato membro obiettivi rafforzati di riduzione delle emissioni per gli edifici, il trasporto stradale e marittimo nazionale, l’agricoltura, i rifiuti e le piccole industrie. Riconoscendo i diversi punti di partenza e le capacità di ciascuno Stato membro, questi obiettivi si basano sul loro PIL pro capite, con adeguamenti effettuati per tenere conto dell’efficienza dei costi.

IL MODELLO ENERGETICO 

La produzione e l’uso di energia rappresentano il 75% delle emissioni dell’UE, quindi è fondamentale accelerare la transizione verso un sistema energetico più verde. La direttiva sulle energie rinnovabili fisserà un obiettivo maggiore per produrre il 40% della nostra energia da fonti rinnovabili entro il 2030.

SVOLTA GREEN NEI TRASPORTI

Il pacchetto Fit for 55 è incentrato sulla necessità di attuare una combinazione di misure per contrastare l’aumento delle emissioni nel trasporto stradale e integrare lo scambio di emissioni. Standard più rigorosi sulle emissioni di CO2 per auto e furgoni accelereranno la transizione verso una mobilità a emissioni zero richiedendo che le emissioni medie delle nuove auto diminuiscano del 55% dal 2030 e del 100% dal 2035 rispetto ai livelli del 2021. Di conseguenza, tutte le nuove auto immatricolate a partire dal 2035 saranno a emissioni zero. 

“Le misure previste nel pacchetto Fit for 55 rappresentano una svolta importante nella transizione green che il nostro sistema produttivo non può più rimandare. Industria, trasporti, energia, fiscalità. Ogni aspetto viene influenzato dall’altro, in una integrazione necessaria e virtuosa”.

Antonio Carmine Vitale
(Amministratore unico Enega srl)